Skip links

Silvia Gazzina, un piacevole incontro inaspettato

… e poi ti capitano quelle giornate fortunate in cui, mentre stai passeggiando durante una gita del fine settimana per le vie di Volterra, ti imbatti in una piccola vetrina che attira la tua attenzione, anche grazie all’insegna di “Artigiano OMA” affissa sul vetro. Entri e scopri un mondo lontano dai riflettori, che agisce dietro le quinte con un lavoro lento, fatto di gesti dal sapore antico.
📜 A Silvia Gazzina, restauratrice di carte antiche, non servono i like o i followers per dar valore al proprio lavoro, non ha un sito e non ha una pagina social. Ciò che la gratifica è la soddisfazione di poter salvare, con la maestria delle proprie mani, un documento del passato, che sia un libro antico o un archivio più recente, in pericolo a causa dell’incuria e del tempo.
📃 L’abbiamo incontrata intenta nel restaurare un archivio degli anni ’40 aggredito da muffe e una filza dell’Archivio Storico Diocesano di Volterra del 1500, che grazie al suo paziente lavoro potranno essere consegnati alle generazioni future.
Esci dal negozio dopo una piacevole chiacchierata e senti che la tua gita del fine settimana si è arricchita di un incontro importante e di un’esperienza che ricorderai a lungo e vorrai raccontare una volta tornata a casa
✍️