YouNique Lugano 2018

YouNique - Artigianalità d'Eccellenza

l’alta artigianalità in mostra con creazioni uniche per qualità ed esclusività

”Grande successo alla prima edizione di YouNique Artigianalità d’Eccellenza, svoltasi nelle elegantissime sale affrescate di Villa Ciani a Lugano.

 

Un grazie di cuore a tutti gli espositori presenti per aver allestito un percorso di rara bellezza, apprezzatissimo dai visitatori, che hanno risposto con giudizi entusiastici.

 

E’ stata un’esperienza nuova e bellissima che, anche grazie alle numerose richieste, riproporremo nel 2019 con varie novità molto interessanti che a breve renderemo note.

 

Un grazie particolare anche ad Anty Pansera, curatrice dell’interessantissimo percorso culturale “Viaggio in Italia” e a Nicoletta Rossi per aver proposto ai visitatori un’esperienza emozionale attraverso le eccellenze dell’enogastronomia internazionale.”

 

 

Andrea Peri

direttore di

YouNique Artigianalità d’Eccellenza

Lugano 2018

Sabato 10 e domenica 11 novembre 2018 si è svolta la prima edizione di YouNique Artigianalità d’Eccellenza,  mostra – evento dedicata all’alto artigianato artistico, ideata e curata da YouNique Experience con la direzione di Andrea Peri e la consulenza di Anty Pansera, ospitata nelle sale neoclassiche di Villa Ciani, affascinante dimora ottocentesca affacciata sul Lago Ceresio nel cuore di Lugano.

 

I visitatori nei due giorni di apertura, hanno potuto effettuare un “viaggio fantastico” attraverso il mondo dell’artigianato d’eccellenza italiano e svizzero, oltre che giapponese, tedesco, francese ed austriaco, scoprendo come rinomati artieri del lusso sanno trasformare vetro, ferro, bronzo, pietre preziose, perle, ceramica, filati e pellami pregiati in pezzi unici di rara bellezza e valore. Tra questi anche auto e moto “tailor made” esclusive e dal fascino irresistibile, come le ormai mitica FF Berlinetta e la moto custom Cheiron, per chi non si accontenta di auto e moto qualunque.

 

Presso alcune sale del percorso è stato possibile anche ammirare i Maestri all’opera nelle varie fasi di lavorazione che portano alla nascita di oggetti unici ed irripetibili.

 

Da tutto ciò è scaturito uno splendido percorso sviluppato sui tre piani di Villa Ciani, che ha voluto esprimere la passione e l’amore per il bello realizzato ad arte. 

Grandi consensi hanno ottenuto anche percorso culturale curato da Anty Pansera, nota ed apprezzatissima storica dell’arte e del design, e l’itinerario attraverso le eccellenze eno-gastronomiche italiane, svizzere ed internazionali, curato dalla sommelier Nicoletta Rossi.

 

All’esterno di Villa Ciani ma sempre parte integrante del programma YouNique 2018, ha avuto luogo nella giornata di domenica un  raduno di importanti vetture storiche e moderne, ideato e curato da”il Garagino” di Luca Mantovani, con la premiazione nel pomeriggio della vettura più votata!

 

 

Appuntamento quindi per il 2019 con interessanti novità che ruoteranno sempre di più intorno all’affascinante mondo dell’artigianalità d’eccellenza

Fotogallery

Video ufficiale

Rassegna stampa

rassegna stampa

Location

Villa Ciani, storica dimora nobile di proprietà del Comune di Lugano dal 1912,
da poco è stata aperta agli eventi: sarà sede prestigiosa dell’evento YouNique

LA VILLA

La storica Villa Ciani, di proprietà del Comune di Lugano dal 1912 e solo da poco aperta agli eventi, è stata scelta come sede di YouNique – Artigianalità d’Eccellenza in quanto una delle location più interessanti del Ticino. La Villa è situata all’interno del omonimo parco cittadino ed è confinante con il bellissimo Lago Ceresio, un connubio perfetto per manifestazioni esclusive e di fascino.

LE SALE

Villa Ciani si compone di due piani nobili e di un ultimo piano che ospiterà convegni e progetti culturali.
Le 24 sale che compongono i due piani nobili, hanno dimensioni che variano da 9 ad 80 mq, tutte collegate fra loro ed impreziosite da affreschi, stucchi e decorazioni. Ognuna di esse sarà un’elegante cornice che renderà ancora più prezioso il percorso espositivo.

LUGANO

La Villa è situata in posizione strategica nel pieno centro di Lugano, città che, oltre ad essere il terzo polo finanziario della Svizzera e un importante centro di congressi, di banche e d’affari, è anche la città dei parchi e dei giardini fioriti, delle ville e degli edifici religiosi.

Gli espositori

Gusto, stile e raffinata eleganza. L’eccellenza nel dna, in una location esclusiva

Percorso culturale

VIAGGIO IN ITALIA:  un Grand Tour della ceramica italiana
con una tappa ad Albisola
Pignatte, macachi e sacre rappresentazioni

a cura di Anty Pansera

A completamento di un affascinante percorso dedicato all’alto artigianato, al secondo piano di Villa Ciani verrà presentato un progetto culturale di grande fascino, a cura della storica e critica del design Anty Pansera

 

Il Grand Tour

Grand Tour Alla scoperta della ceramica italiana, un’esposizione itinerante promossa da AiCC, Associazione Italiana Città della Ceramica e curata da Jean Blancheart, Viola Emaldi e Anty Pansera, che approda per la prima volta a Lugano.

Un omaggio alla tradizione ceramica italiana e quindi all’alto artigianato artistico che prende proprio la forma di una macchina del tempo, un viaggio nelle forme e nei decori delle suppellettili da mensa dall’antichità all’età moderna lungo 35 città italiane di antica tradizione ceramica.

Se il “Gran Tour” – raccontano i curatori – ci riporta al lungo viaggio di turismo colto di viaggiatori illustri – da Goethe a Stendhal, da Dickens a Huxley – destinato a perfezionare il loro sapere, questo nostro “Gran Tour” ci porta negli innumerevoli centri di produzione ceramica, dalla Puglia al Veneto, dalla Sicilia e Sardegna alla Liguria e Piemonte, dall’Abruzzo alla Romagna e alla Toscana… ai “cento campanili” della nostra penisola dove “cento” stili decorativi e “cento” gusti coloristici hanno costruito nel tempo una tradizione che ancora oggi si affida alla sapienza di mani esperte”.

Dal Convivio dell’antichità, al Banchetto medievale e alla Festa di corte rinascimentale, fino al pranzo della domenica con il servizio di piatti dei nostri nonni, la mostra rappresenta anche un viaggio nella storia della civiltà unita a quella dell’alimentazione.

 

 

Le ceramiche di Albisola

a compendio della mostra e in occasione del Natale imminente, sarà dedicato alla ceramica di Albisola in particolare alle pignatte in terracotta che giungevano in tutto il mondo con le navi che salpavano dalla Liguria e che erano accompagnate da cadeux, i cosiddetti macachi, che altro non erano che delle statuine del presepe.

Per più di 200 anni le donne che lavorano nelle fabbriche albisolesi di stoviglie, il gradino più basso della scala sociale, hanno realizzato queste statuite del presepe, spesso così brutte e deformate da essere sprezzantemente chiamate “macachi” dai ceramisti, ma che hanno resisto al tempo e oggi fanno parte della tradizione e della storia di Albisola.

I soggetti classici da presepe erano sostituiti con i personaggi tipici del luogo: Gelindo e Gelinda, i primi, secondo tradizione, ad arrivare alla Capanna; “u Zeun” e “a Zeunn-a”, l’uomo e la donna che hanno sempre freddo; Maffeo, il suonatore di piffero che, non avendo altro da portare a Gesù, gli offrì il suono della sua musica.

 

 

In vista del Natale

A tema natalizio, in mostra ci saranno anche i presepi in porcellana non invetriata, minimalisti e super contemporanei, dell’artista/ceramista milanese Guido De Zan e uno speciale albero di Natale addobbato con decori sempre in ceramica: le palle della manifattura albisolese San Giorgio e della faentina Bottega Vignoli e, sempre per rimanere a Faenza, le lettere dell’alfabeto della ceramista Antonella Ravagli.

Anty Pansera

Storico e critico del design, dalla formazione umanistica, si muove da sempre con impegno “militante” dalle arti decorative/applicate al disegno industriale e ha curato pubblicazioni, mostre, rassegne e convegni su questi temi, affrontando anche campi inesplorati, come la progettazione al femminile, co-fondatrice e presidente dell’ “Associazione D come Design. Dal 2012 al 2015, nel CdA della Fondazione Museo del Design della Triennale, dal 2016 nel C.S. dello stesso ente.
Cfr. www.antypansera.it

Percorso enogastronomico

Un viaggio attraverso Svizzera, Italia e Francia
in compagnia dei maestri del gusto

Quando si parla di produzioni artigianali d’eccellenza non si può non pensare anche ai maestri del gusto.

All’interno di Villa Ciani, YouNique – Artigianalità d’Eccellenza proporrà anche un raffinato percorso eno-gastronomico organizzato e gestito da Nicoletta Rossi, sommelier dell’ Atelier dei Sapori.

I visitatori potranno degustare prelibatezze provenienti da vari paesi tra i quali la Svizzera, l’Italia e la Francia, accompagnate da vini e distillati prodotti artigianalmente.

 

L’artigianalità partenopea della mozzarella di bufala e tutto il sapore del pomodoro San Marzano sono garantiti da Maistà, un’eccellenza dell’enogastronomia italiana esportata in tutto il mondo.

 

Ospiti di YouNique sono anche i tartufi di Angelo di Mario, direttamente da Campoli Appennino (FR), che portano a Lugano un’eccellenza territoriale autentica famosa già dal 1700.

 

Ad accompagnare questi prodotti non può mancare il pane, un prodotto quasi artistico, e autenticamente artigiano raccontato e testimoniato dal laboratorio Panelento, specializzato nelle lavorazioni con il lievito madre.

 

Per imparare ad utilizzare gli ingredienti più freschi e genuini c’è L’Atelier dei Sapori una scuola di cucina dedicata ai food lover che amano mettere le mani in pasta oltre che mangiare, un luogo dove si propone la cultura della buona cucina e ci si cimenta con ricette di ogni tipo facilmente riproducibili poi a casa.

 

Per chi ama soprattutto mangiare, non manca il pesce: Missoltino è una realtà lecchese di lavorazione del pesce che commercializza in particolare l’agone (misultin in dialetto locale), un pesce lacustre, noto anche dalle pagine del Manzoni, che l’azienda essicca ed affumica come molte altre varianti ittiche locali.

 

In tema di sale, non può mancare la Salina di Cervia, una realtà nata nel 2002 da un gruppo di enti locali che ne sono diventati soci fondatori: Comune di Cervia, Provincia di Ravenna, Parco del Delta del Po, Camera di Commercio di Ravenna e un solo socio privato, le Terme di Cervia di Brisighella. La società di occupa della valorizzazione ambientale ed ecologica, culturale e del tempo libero dell’area delle saline di Cervia, dove si estrae il sale tra i più dolci conosciuti, con il suo caratteristico colore bianco sfumature di riflessi rosa e grigio.

 

Accanto elemento imprescindibile è l’olio, ma EVO e di alta qualità come quello firmato Persiani, un’azienda abruzzese che produce nel rispetto dell’agricoltura biologica. Si estende per oltre 20 ettari e conta oltre 4250 piante di ulivo che le garantiscono un prodotto eccellente di alto livello tanto da essere il preferito di molti chef pluri stellati.

 

Un altro importante esempio di alta gastronomia è testimoniata dallo chef Bernard Fournier e dal suo giovane comandante in seconda, Giovanni Croce, che a YouNique portano la tradizione del loro ristorante “Da Candida”, un luogo di sapore e di fusione della cucina francese e italiana in quel di Campione d’Italia. A Lugano sarà protagonista il celeberrimo Fois gras d’anatra mullard che è la punta di diamante tra le produzioni dello chef Fournier, che non a caso portano il nome di “Le Royal Fournier”.

 

Macelleria Cereghetti è una realtà di lavorazione della carne tradizionale ticinese. Le carni, manzo e maiale, vengono selezionate direttamente tra i produttori locali e lavorate artigianalmente per diventare salume secondo un’antica tradizione familiare che garantisce un prodotto genuino e ricco di sapore.

 

Mangiare bene ma anche bere bene con la Cantina Cavallini che è una realtà unica nel cuore della Valle di Muggio. Qui i suoi fondatori hanno scelto di lavorare con un sistema sostenibile e produrre dalla coltivazione delle uve all’imbottigliamento (o alla vendita sfuso) vini di qualità superiore, tanto da essere insigniti anche dell’etichetta “yes veg” per una delle loro bottiglie: segno di costante impegno teso all’innovazione in una delle arti più antiche, quella enologica.

 

Grande personalità e qualità sono le caratteristiche del Prosecco Vigna Belvedere, una realtà agricola che ha fatto dell’enologia la propria missione da due secoli. Amanti della terra e della sostenibilità producono oggi un Prosecco extra Dry dal fine perlage e dal profumo fresco, un Prosecco Brut strutturato ed uno millesimo fortemente riconoscibile.

 

Il Caratello è un giro d’Italia enologico in 80 bottiglie e 12 varietà di uva come raramente è possibile assaggiarne. Per Younique portano una grande selezione delle loro migliori etichette.

 

Maitri Beer è un birrificio artigianale di Arzo, in Svizzera. Maitri, in Sanscrito, significa convivialita’. Con questo concetto sono nate le loro quattro birre. Gusto, qualità, amicizia, il piacere della buona “tavola”, la compagnia, birre profumate, ricche, allegria. Questo e’ cio ‘ che si prefigge oggi Maitri.

 

Per una chiusura dolce, non mancano il Panettone Giotto e lo chef Enrico Rizzi, un’istituzione milanese del mondo dei dolci.

 

Il Panettone Giotto è prima di tutto un progetto di vita, infatti la Pasticceria Giotto è una dimensione professionale all’interno delle mura carcerarie della casa di reclusione Due Palazzi di Padova. Il suo celebre panettone alla pesca, lavanda e albicocca è ormai riconosciuto e apprezzato da tempo e rappresenta e ha rappresentato per molti una rinascita e una lezione di vita perché la produzione del panettone richiede grande sacrificio e pazienza perché teso alla qualità e all’eccellenza.

 

Enrico Rizzi porta a Lugano tutta la sua esperienza di maitre patissier, dapprima chef di cucina, poi per cene intime o eventi esclusivi con selezionati commensali, oggi ha concentrato tutte le sue energie sul mondo dei dolci ed è diventato un’istituzione a Milano per i suoi gelati artigianali e per la sua pasticceria con laboratorio a vista in pieno centro. Per Younique prepara le sue celeberrime praline e gli immancabili macarons di tradizione francese.

 

E per chiudere tra le sale di Villa Ciani non può mancare il caffè, firmato Cafè Los Andes che è sinonimo di caffè gourmet. Nato da una famiglia di origine peruviana trapiantata in Italia che vuole raccontare il caffè e la sua cultura attraverso un prodotto unico con una filiera chiara e rispettosa di tutti gli attori in gioco.

 

Insomma Younique si preannuncia come un percorso molto articolato che solletica la mente gli occhi, il palato.

Programma

l’alta artigianalità in mostra con creazioni uniche per qualità ed esclusività

programma sabato

Programma “YouNique Roundezvous”

• Dalle ore 9.00 Piazza Manzoni sarà a disposizione dei partecipanti per l’esposizione delle vetture. In loco sarà presente personale de il Garagino.

• Ore 11.00 Visita guidata a Younique – Artigianalità d’Eccellenza (biglietto ingresso omaggio).

• Ore 13.00 Light lunch per i partecipanti (TBC).

• Ore 14.00 incontro presso la sala meeting di Villa Ciani con l’Arch. Leonardo Frigerio, creatore, insieme al fratello, della FF Berlinetta

Ore 15.45 c.ca Saluto ai partecipanti e premiazione delle vetture più ammirate presso piazza Manzoni

• Ore 16.00 c.ca Rientro alle sedi di provenienza.

CON IL PATROCINIO DI:
Città di Lugano
PARTNER TECNICI:
Crystalexe - the new matter for architecture
Il Garagino
Rose Barni - Since 1882
bang & olufsen
MEDIA PARTNER:
Ticino Management
Swiss Money Management
Ticino Management Donna